Il mistero si fa carne” mostra I presepi di Sandra Coluccia

AAP Sezione Piemonte, con il Patrocinio della Citta’ di Torino INVITA
a partecipare alla conferenza Il mistero si fa carne. Arte, vita, mistero e a visitare la mostra I presepi di Sandra Coluccia. Scrigni che nascono dal cuore.
Di seguito il programma della conferenza e della mostra

Giottto2Il mistero si fa carne Arte, vita, mistero
Venerdì 7 dicembre 2018 Ore 18 – 20
Centro Studi Sereno Regis, Sala Poli, Via Garibaldi 13, Torino

Con la partecipazione di Marcello Pedretti: Contemplare il mistero
Sandra Coluccia: Esercizi di poesia: i presepi di Sandra
Piero Leonardi: Visioni del Natale
Maria Antonietta Marchese: Natale a Cotonou

I presepi di Sandra Coluccia Scrigni che nascono dal cuore
Sabato 8 e domenica 9 dicembre 2018 – Ore 10 – 19
Sala Valfrè, Via Accademia delle Scienze 11, Torino
L’ingresso a “Il mistero si fa carne” e alla mostra I presepi di Sandra Coluccia e’ gratuito

Pieghevole _Oggi è nato

Allegati

Ciclo “L’Amore Malato” – Percorsi tra Psicoanalisi e Letteratura

A cura di Elena Bonassi, Patrizia Cavaglià, Morena Danieli e Annalisa Ferretti, con la partecipazione di Michela Garda, Gianluca Polastri e Dario Voltolini

Locandina per web_500Anche quest’anno la Sezione Piemonte di IAAP – Arte e Psicologia organizza un ciclo di quattro incontri dedicati ad esplorare i percorsi che psicoanalisi e letteratura possono condividere. “L’amore malato”, titolo del ciclo che proponiamo, si riferisce a quelle situazioni amorose violente che sembrano svolgersi in uno spazio virtuale dove il rapporto con la realtà assume uno statuto particolare e dove niente sembra poter mai cambiare. In ogni incontro questo tema sarà esplorato a partire dal dialogo di una psicoterapeuta e di una scrittrice (o scrittore) intorno ad un romanzo.

Ecco il calendario del ciclo, i romanzi e i relatori:

Tre Camere a Manhattan2Sabato 20 ottobre, ore 16 – 18, “Tre camere a Manhattan” di G. Simenon (Elena Bonassi e Gianluca Polastri)

 

 

 

Menzogna e sortilegio2

Sabato 10 novembre, ore 16 – 18, “Menzogna e sortilegio” di E. Morante (Patrizia Cavaglià e Dario Voltolini)

 

 

 

Le_confessioni_di_Noa_Weber_4Sabato 1 dicembre, ore 16,00 – 18,00, “Le confessioni di Noa Weber” di G. Hareven (Morena Danieli e Michela Garda)

 

 

amore in un clima freddo2Sabato 15 dicembre, ore 15,30 -17,30, “Un amore in un clima freddo” di N. Mitford (Annalisa Ferretti e Dario Voltolini)

 

 

Tutti gli incontri sono ad ingresso libero, fino ad esaurimento dei posti disponibili, e si svolgono presso lo spazio Lombroso 16, in via Lombroso 16 a Torino.

Vi aspettiamo! Morena Danieli (Presidente Sezione Piemonte)

La Funzione armonizzatrice del Mandala

Locandina 3 marzo

 

Verrà trattato l’origine e il senso del Mandala nella cultura indo-tibetana, sottolineando la sua funzione spirituale e usato come supporto di meditazione.

Sarà poi esaminata l’interpretazione che Carl Gustav Jung ha dato del mandala, richiamando il concetto di “inconscio collettivo” e di archetipo. Infatti, Jung ritenne che i Mandala fossero la rappresentazione di una forma analoga della struttura della psiche profonda. In una ventina di anni di studi, maturò la convinzione che i Mandala – attraverso i sogni e la pratica dell’immaginazione attiva – costituiscono un potente mezzo terapeutico per ridurre lo stato psichico di disorientamento, dissociativo e di confusione.

 

Omaggio a Joan Mirò

Mir+¦ locandina def

La Sezione piemontese di Arte e Psicologia presenta attraverso letture, proiezioni e riflessioni aspetti della vita, dell’opera e del pensiero di Joan Mirò.

Mirò è stato nel suo genere unico, non ha lasciato dietro di sé alcuna scuola, ma è stato portatore di un messaggio di creatività di valore universale e ci ha donato due fondazioni, una a Barcellona e una a Palma di Maiorca, secondo il suo desiderio luoghi vivi, di libera discussione, spazio di incontro tra poeti, musicisti, pittori, artigiani, e di confronto con ogni altra arte.
Particolarmente importanti per lui sono stati le tradizioni culturali delle terre di Catalogna e di Maiorca, l’influsso dell’arte preistorica delle caverne e di artisti come Gaudi e i Fauves, le sintonie e dissintonie con il dadaismo e il surrealismo, l’incontro con la pittura di Paul Klee e quello con i lavori degli impressionisti americani e con l’arte calligrafica giapponese.
Al centro di ogni suo lavoro non sono i pensieri, ma le emozioni. I suoi lavori nascono da stimoli immediati e nello stesso tempo maturano lentamente nel suo spirito.

Programma primo semestre 2017 – IAAP Sezione piemontese

Sabato 25/02
ore 20,30 – 22,30Evento_26feb_rit
Psicoanalisi e cinema – Del desiderio e del godimento. L’Italia de “La dolce vita” e de “La grande bellezza”
Intervengono:
– Marcello Pedretti, presidente Sezione piemontese IAAP
– Guido Mori, studioso di cinema
– Silvia Novarese, psicoanalista lacaniana (ALI)
c/o Centro Sereno Regis, Sala Poli, Via Garibaldi 13
Ulteriori dettagli nella locandina: Serata_25_Febbraio2017
Martedì 14/03
ore 20,30 – 22,30
LaStrada
Psicoanalisi e letteratura. Padri, madri, figli: “La strada” di Corman Mc Carty
Intervengono:
– Elena Bonassi, neuropsichiatra infantilepsicoterapeuta
– Gabrielle Bardaro, agente letterario promotrice culturale
c/o Centro Sereno Regis, sala Gandhi, Via Garibaldi 13Ulteriori dettagli nella locandina: La STRADA
Sabato 8/04
ore 16,30 – 18,30
Mahler_sul_divano
Psicoanalisi e cinema – “Mahler auf der Couch”, sottotitolato in italiano, di Percy Adlon and Felix Adlon, 2010, titolo italiano “Mahler sul divano”.Intervengono:
– Marcello Pedretti, presidente Sezione piemontese IAAP
– Guido Mori, studioso di cinema
c/o Centro Sereno Regis, Sala Poli, Via Garibaldi 13UUlteriori dettagli nella locandina: Mahler auf der Couch_Film
Sabato 6/05
ore 16,30 – 18,30
Psicoanalisi e arte – Rielaborazioni artistiche fra creatività e inconscio.
Intervengono:
- Elsa Bianco, psicoanalista
- Chiara Beltrami, artista
- Camilla Milanese, laureanda Beni culturali
c/o Centro Sereno Regis, Sala Poli, Via Garibaldi 13Ulteriori dettagli nella locandina: Locandina Conferenza 6 maggio Elsa Chiara Camilla corretta
Martedì 16/05

ore 20,30 – 22,30

Giuda_Amos_OZ

Psicoanalisi e letteratura. Padri, madri, figli: “Giuda” di Amos OzIntervengono:
-Morena Danieli, psicoterapeuta
-Michela Garda, musicologa

c/o Centro Sereno Regis, Sala Gandhi, Via Garibaldi 13

Locandina Conferenza 6 maggio Elsa Chiara Camilla

Sabato 27/05

ore 20,30 – 22,30

Artemisia Gentileschi

Psicoanalisi e arte – Artemisia Gentileschi: la donna e l’artista

Intervengono:
- Jennifer Celani, funzionaria storica dell’arte per la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Firenze
- Anna Piantanida, psicologa psicoterapeuta
- Daniela Falconi, esperta di letture e recitazione
c/o Centro Sereno Regis, Sala Poli, Via Garibaldi 13

27 maggio_Artemisia Gentileschi_Comunicato

 

Martedì 13/06
ore 20,30 – 22,30InFuga_Martedì 13-06jpg
Psicoanalisi e letteratura. Padri, madri, figli: “In fuga” di Alice Munro
Intervengono:
– Misetta Quaini, psicoterapeuta
– Stefania Bertola, scrittrice
c/o Centro Sereno Regis, sala Gandhi, Via Garibaldi 13 Alice_Munro_In_Fuga_13giugno
Giovedì 22/06
ore 20.30 – 22.30
Psicoanalisi e letteratura. Padri, madri, figli: “Olive Kitteridge” di Elisabeth Strout
Intervengono:
– Patrizia Cavaglia, psicoterapeuta
– Dario Voltolini, scrittore
c/o Centro Sereno Regis, sala Gandhi, Via Garibaldi 13

SABATO 27 MAGGIO 2017, ORE 20,30 – 22,30 – Artemisia Gentileschi, la donna e l‘artista

IAAP SEZIONE PIEMONTESE – ARTE E PSICOLOGIA ha il piacere di presentare nell’ambito degli incontri dedicati a Psicoanalisi e Arte

Artemisia Gentileschi, la donna e l‘artista

Artemisia Gentileschiche si terrà presso il:
CENTRO STUDI SERENO REGIS, SALA GABRIELLA POLI , VIA GARIBALDI 13, TORINO
SABATO 27 MAGGIO 2017, ORE 20,30 – 22,30
Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Secondo incontro Letteratura e Psicoanalisi ciclo PADRI MADRI FIGLI: Giuda di Amos Oz

logo_IAPP_ridIAAP Arte e Psicologia Sezione Piemontese ha il piacere di presentare nell’ambito degli incontri  dedicati a Letteratura e Psicoanalisi: PADRI MADRI FIGLI.  “Padri, Madri, Figli” è un ciclo di quattro dialoghi in cui psicoterapeute di formazione psicoanalitica ed esperte di letteratura e arte riflettono sulle problematicità della relazione triadica a partire da una scelta di opere letterarie.

Secondo incontro del ciclo:  Giuda di Amos Oz

Martedì 16/05, ore 20,30 – 22,30
Centro Sereno Regis, Sala Gandhi – Via Garibaldi 13, Torino
Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti

Giuda è un romanzo di formazione ambientato tra la fine del 1959 e l’inizio del 1960 in una Gerusalemme invernale, silenziosa e velata di inquietudine. Il protagonista Shemuel Asch ha venticinque anni, è stato lasciato dalla sua ragazza e ha lasciato i suoi studi universitari su Gesù in una prospettiva ebraica perché i suoi genitori non lo possono più sostenere. Vorrebbe lasciare anche la città ma trova lavoro e rifugio in una casa dove vivono un colto settantene invalido, Gershom, e una donna misteriosa, Atalia. Nella relazione tra Shemuel, Gershom e Atalia si delineano le vicissitudini dell’essere figli e uno sguardo inconsueto sul tradimento delle attese dei padri e sul sacrificio.

Ne parlano:
– Morena Danieli Psicologa e psicoterapeuta
– Michela Garda Musicologa

Ulteriori note su FB all’indirizzo IAAP Arte e Psicologia Sezione Piemontese. Un clik su “Mi Piace” per stare in contatto.

logo_IAPP_ridSuccessive serate del ciclo;
– Martedì 13/06 – In fuga di Alice Munro
– Giovedì 22/06 – Olive Kitteridge di Elisabeth Strout

Ciclo di incontri su: Padri, Madri, Figli.

logo_IAPP_ridCiclo di incontri su: Padri, Madri, Figli.
c/o Centro Sereno Regis, Via Garibaldi 13

“Padri, Madri, Figli” è un ciclo di quattro dialoghi in cui psicoterapeute di formazione psicoanalitica ed esperte di letteratura e arte riflettono sulle problematicità della relazione triadica a partire da una scelta di opere letterarie.

LaStrada_2Martedì 14 marzo – ore 20,30 – 22,30:
– Elena Bonassi (neuropsichiatra infantile, psicoterapeuta)
– Gabriella Bardaro (agente letterario, promotrice culturale)

parlano di: Cormac McCarthy, La strada, tr. it. di M. Testa, Einaudi, Torino 2007.
Nel primo incontro il romanzo “La strada” di Cormac McCarthy, un’opera visionaria in cui è centrale il rapporto padre-figlio, sarà commentato da Elena Bonassi e Gabriella Bardaro.

Giuda_Amos_OZMartedì 16 maggio – ore 20,30 – 22,30:                                      – Morena Danieli (psicologa psicoterapeuta)
– Michela Garda (professore di storia della musica e musicologia, Università degli Studi di Pavia)             parlano di: Amos Oz, Giuda, tr. it. di E. Loewenthal, Feltrinelli, Milano, 2014.

Nel secondo incontro sarà l’inconsueto e delicato romanzo di formazione “Giuda” di Amos Oz ad offrire l’occasione a Morena Danieli e Michela Garda di riflettere sull’essere figli, sul sacrificio e sul tradimento delle attese dei padri.

c/o Centro Sereno Regis, Sala Gandhi, Via Garibaldi 13

Martedì 13 giugno – ore 20,30 – 22,30:
– Misetta Quaini (psicologa psicoterapeuta)
– Stefania Bertola (scrittrice)

parlano di: Alice Munro, In fuga, tr.it. S. Basso, Einaudi, Torino, 2007.
Infine il tema della separazione traumatica e dolorosa tra una madre e una figlia dal volume “In fuga” di Alice Munro (tre racconti, al centro della raccolta, che formano una sorta di romanzo in tre capitoli, ed è la prima volta che questo accade nella narrativa dell’autrice) sarà analizzata nel quarto incontro da Misetta Quaini e Stefania Bertola.

Giovedì 22 giugno –  ore 20,30 – 22,30:
– Patrizia Cavaglià (psicologa psicoterapeuta)
– Dario Voltolini (scrittore)

parlano di: Elisabeth Strout, Olive Kitteridge, tr. it. di S. Castoldi, Fazi Edit., Roma, 2009.
Nel secondo incontro Patrizia Cavagliá e Dario Voltolini scelgono la protagonista di “Olive Kitteridge” di Elisabeth Strout come esempio di moglie e madre ruvida e dispotica e al contempo figura materna, già insegnante in pensione, asciutta ma attenta e sensibile nei confronti di figli infelici o disperati: un trattato sul matrimonio e sulla genitorialità attraverso pagine di alta letteratura